Villa S.Ignazio

Centro Astalli, nuovo numero di telefono.

 0461/238837


 

Trento, Wednesday 24 August 2016

produse naturiste

A che punto siamo

logoMentre si avvia alle conclusioni il percorso di quattro incontri di "Noi e gli altri: dialoghi e relazioni su richiedenti asilo e rifugiati" , il Centro Astalli Trento intende far partire un'altra sfida: quella del Servizio Civile . Infatti, tra i vari progetti in cantiere per il 2016, ci sarà anche quello del volontariato del servizio civilista... Ci sembra un bel modo per festeggiare le dieci candeline di Casetta Bianca: la sua ristrutturazione, coordinata da Villa Sant'Ignazio, dalla Provincia Autonoma di Trento e dal Centro Astalli Roma, terminava infatti proprio il 21 dicembre 2005 con l'inaugurazione alla presenza di padre Giovanni La Manna. L'evento verrà celebrato con la pubblicazione del decennale; ma per prepararci sin da ora alla festa, ogni mercoledì escono delle brevi video interviste sul nostro canale youtube : andate a sentire volti, voci e racconti di questi dieci anni astalliani e trentini.
 

GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO 2015

CENT'ANNI AL FRONTE CENT'ANNI DI FRONTIERE

 

19 - 24 GIUGNO 2015

_________________

 

Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, voluta dalle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione, spesso sconosciuta ai più, di questa particolare categoria di migranti ...

 

locandina_arancione


Leggi tutto...
 

ASSEMBLEA ORDINARIA ASTALLI TRENTO

Venerdì 15 maggio 2015, dalle 17.00 alle 19.00, si terrà l'assemblea ordinaria annuale dell'Associazione Centro Astalli di Trento.

Successivamente, sarà aperto al pubblico l'evento serale:

 

"CHI SONO QUESTI MIGRANTI"

 

venerdì 15 maggio 2015 ore 20.30 Villa S. Ignazio TRENTO  

Interverranno durante la serata:

PADRE JEAN MARIE CARRIERE
direttore JRS Europa

PADRE CAMILLO RIPAMONTI
direttore JRS Italia


l'entrata è libera  

assemblea2015

 

 

 


 

MOSTRA FOTOGRAFICA: CORPI MIGRANTI

Il Gruppo RagGio dell’Oratorio Don Bosco di Telve all’interno del progetto “NOI MIGRANTI: STORIE DI IERI, OGGI… E DOMANI?” finanziato dal Piano Giovani di Zona della Comunità Bassa Valsugana e Tesino organizza

LA MOSTRA FOTOGRAFICA “CORPI MIGRANTI”

Leggi tutto...
 

CERCASI VOLONTARI per progetti nelle scuole

Vuoi saperne di più della realtà dei rifugiati? Vuoi conoscere le loro storie e condividere con loro esperienze di incontro con giovani studenti italiani?

Il Centro Astalli Trento cerca volontari per le attività culturali dell'associazione, in particolare per un progetto di sensibilizzazione sul tema dell’asilo nelle scuole superiori e terze medie del territorio trentino.

Leggi tutto...
 

Minori stranieri non accompagnati in arrivo in Italia

Le organizzazioni per la tutela dei diritti alla vigilia del semestre di presidenza italiana si appellano al Governo e al Parlamento

I minori stranieri soli non accompagnati in arrivo in Italia rappresentano una presenza costante, superiore al 10% del totale dei migranti arrivati via mare. Nel 2013, su un totale di 42.925 migranti, 8.336 erano minori e di questi 5.232 erano minori soli non accompagnati, una proporzione simile a quella degli anni precedenti che si è confermata anche quest’anno. Secondo le stime, su un totale di circa 59.400 migranti arrivati dal 1 gennaio al 22 giugno 2014, più di 9.300 erano minori, dei quali oltre 6.000 minori non accompagnati, di un’età media compresa tra i 14 e 17 anni, ma che scende in alcuni casi anche a 12-13 anni. I paesi di origine sono in prevalenza l’Eritrea, la Somalia e l’Egitto, oltre ad altri paesi dell’Africa sub sahariana e alla Siria, tutte aree caratterizzate da conflitti, emergenze umanitarie o situazioni di grave pericolo o insicurezza per i minori e le loro famiglie.

Leggi tutto...
 

Giornata Mondiale del rifugiato: appuntamenti a Trento

Due appuntamenti in due giornate, per provare a raccontare in modo diverso la storia delle oltre 40 mila persone arrivate via mare in Italia nel 2014 e per ricordare le 20 mila rimaste nel mare da vent'anni a oggi. 


Unitevi a noi e regalatevi un momento di ospitalità! 

Ecco il programma: 

GIOVEDI 19.06 (Prezzo Villa S. Ignazio, via delle Laste 22, Trento)

ore 17.30--> conferenza stampa e incontro sui rifugiati in provincia di Trento 

ore 18.30 --> “L’ospite è sacro” - Riflessione interreligiosa su migrazioni e tradizioni religiose

ore 20.00--> CENA OFFERTA DAI RIFUGIATI / prenotazione a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

VENERDI 20.06 (Presso Bookique, Caffè Letterario Predara - TRENTO)

dalle 20.00 --> Performance teatrale interculturale a cura di ass. Alla Ribalta

Reading a cura de Il Gioco Degli Specchi

ore 21.00 --> LUCA BASSANESE in concerto 

http://www.lucabassanese-officialsite.it/


PER INFO:
Cell: 380 2866405
Email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Facebook: Centro Astalli Trento

LOCANDINA: -->>

 

Promuovono: 
ATAS Onlus 
Cinformi – Centro Informativo per l’Immigrazione
Il Gioco degli Specchi
Centro per l'Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso - Diocesi di Trento
Centro Astalli Trento - Onlus
Associazione Kariba
Samuele - Coop. Soc.
Villa Sant'Ignazio - Coop. Soc.
Punto d'Incontro - Onlus
Fondazione Sant'Ignazio
Comitato "Non laviamocene le mani" – Rovereto
Caritas Diocesana
Associazione Alla Ribalta
Religion Today Filmfestival – Ass. Bianconero
Fondazione Fontana – Unimondo
Ass. Altrimenti
Ass. Richiedenti Terra

Con il sostegno di:

Provincia Autonoma di Trento 
SPRAR – Servizio Centrale per la Protezione di Richiedenti Asilo e RIfugiati


Con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Provinciale della PAT

 

INTEGRAZIONE DEI RIFUGIATI A RISCHIO SENZA ACCESSO ALLA RESIDENZA

L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) esprime preoccupazione per gli effetti che la recente approvazione del decreto legge cosiddetto “Piano Casa” potrebbe provocare sulla vita di migliaia di rifugiati presenti in Italia.
La legge vieta infatti che chi occupi illegalmente un edificio possa avere accesso alla registrazione della residenza.
L’UNHCR ricorda che sono migliaia i rifugiati costretti a vivere in palazzi abbandonati e occupati nelle principali città italiane quali Roma, Milano, Torino, a causa dell’inadeguatezza dell’accoglienza e dell’insufficienza dei progetti di integrazione.
Come immediata conseguenza del provvedimento, oggi,  a Roma sono state sospese tutte le registrazioni dei rifugiati che vivono a Palazzo Selam uno degli edifici occupati della città dove dal 2006 alcune migliaia di rifugiati hanno trovato riparo ma dove permane una difficile situazione socio-sanitaria.
L’UNHCR ritiene che la legge, se così applicata, creerebbe un ulteriore ostacolo al processo di integrazione dei rifugiati in Italia costringendoli in una spirale di isolamento e marginalità: migliaia di persone sarebbero infatti private della possibilità di accedere alla residenza anagrafica.
La conseguenza immediata sarebbe il rischio di non poter più accedere all’assistenza sanitaria, al lavoro, nonchè all’istruzione per migliaia di bambini.
In assenza di residenza non è infatti possibile avere una carta identitità e senza questa è difficile avere accesso al lavoro e ai servizi essenziali.
L’UNHCR auspica che venga immediatamente trovata una soluzione di accoglienza dignitosa per queste persone e che sia mantenuta la garanzia di accesso alla residenza.

Dal sito http://www.unhcr.it
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 91
August 2016 September 2016
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
Settimana 31 1 2 3 4 5 6
Settimana 32 7 8 9 10 11 12 13
Settimana 33 14 15 16 17 18 19 20
Settimana 34 21 22 23 24 25 26 27
Settimana 35 28 29 30 31
feed image
feed image
feed image
feed image
feed image

MESSAGGIO DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

Cari fratelli e sorelle,

la celebrazione della Giornata del Migrante e del Rifugiato mi offre nuovamente l'occasione di manifestare la costante sollecitudine che la Chiesa nutre verso coloro che vivono, in vari modi, l'esperienza dell'emigrazione.

Leggi tutto...
 

LE PROSPETTIVE DI UN CONTINENTE IN EVOLUZIONE

L'universalità moderna è l'umanesimo meticcio, è l'apertura alla comunità di genere. Questa la grande sfida lanciata alle nazioni europee dalle nuove popolazioni che esse accolgono. Per l'Europa che ha inventato l'idea stessa di universalità e che deve ormai darle un contenuto concreto, è la grande sfida. Sfide che in buona sostanza ci riportano al punto di partenza: se l'Europa si sta meticciando etnicamente e culturalmente, come favorire il meticciato rispettando il principio di uguaglianza e di laicità?

Leggi tutto...